Le caratteristiche di tendenza per l’interior design del 2020 e l’importanza del serramento

Quest’anno non c’è individuo che non si ritrovi a guardare con occhi diversi la propria casa. La maggior parte di noi sta sperimentando un nuovo modo di abitarla, di viverla. Il contatto diverso – e prolungato – con gli spazi quotidiani ci fa scontrare con tutto ciò che non è flessibile alle nuove esigenze lavorative e di svago, ovvero con tutto quello che non è confortevole, funzionale e accogliente.

Villa Pisa, vista degli alzanti simmetrici Skyline chiusi

> La zona living di Villa Pisa è semplice e arredata con pochi elementi, ma estremamente ospitale. Le grandi finestre ad alzante scorrevole Skyline Sliding permettono una vista esclusiva sul panorama mozzafiato delle colline toscane. La luce e il paesaggio naturale entrano nella stanza, senza che il serramento ne limiti la visione.

La volontà di rinnovo ci coinvolge ora più che mai e ci porta a riflettere su quali cambiamenti effettuare per rendere la nostra casa più adeguata e vivibile. A tal proposito vi proponiamo i trend più ricercati per gli interni del 2020 e in generale per tutte le scelte che riguarderanno il campo dell’edilizia.

1. Colori caldi e materiali naturali per la perfetta comfort zone

Nelle proposte degli architetti e designer più amati continua ad essere presente l’ideale della casa scandinava, un’abitazione open space dagli ambienti luminosi, essenziali ed eleganti. I materiali sono selezionati attentamente per le loro qualità estetiche ed eco-sostenibili. È la tendenza preferita dalle nuove generazioni, più sensibili e consapevoli in materia di impatto ambientale e riduzione degli sprechi.

La natura è un elemento centrale: la ritroviamo nelle decorazioni di carte da parati, negli accessori e nei materiali utilizzati per mobili, pavimenti e serramenti. Il legno, lasciato al naturale o in versione sbiancata, viene abbinato a nuance calde e dall’aspetto rilassante. La finestra con telaio in legno dà un senso di calore e comfort alla stanza.

Villa Firenze, vista dello Skyline Sliding con i brise soleil scorrevoli in legno

> In Villa Firenze, gli alzanti scorrevoli Skyline Minimal Frames trasformano l’ambiente donandogli personalità e diventando essi stessi un oggetto d’arredo dal carattere lineare e raffinato. Il sottilissimo profilo ligneo di soli 37 mm di spessore conferisce alla casa un’eleganza difficilmente riscontrabile in un prodotto tradizionale.

2. Design custom di qualità: la casa deve essere personalizzata

La qualità delle materie prime e l’artigianalità del prodotto sono considerati sempre più dei requisiti necessari.  L’odierna tipologia di consumo definita slow premia la scelta di un bene e/o di un servizio che duri nel tempo, anche a fronte di un investimento iniziale più oneroso. Si pensa a lungo termine, al riutilizzo, ad un’opzione che ci permetta di godere il più a lungo possibile di un prodotto selezionato con cura e personalizzato.

Un pezzo d’arte o design realizzato sulla base delle nostre esigenze è qualcosa di originale, unico, in grado di dare carattere a tutto ciò che lo circonda. Ma per ottenere un risultato a regola d’arte non bisogna improvvisare: la scelta di materiali, tipologie, colori va studiata ad hoc, è un gioco di equilibri dove a vincere dev’essere l’armonia.

Villa Desenzano, vista dell'alzante scorrevole Skyline

> In Villa Desenzano, le finestre Skyline sono in legno laccato a campione, un colore selezionato per sposarsi in modo perfetto ai toni di arredi e finiture. Scegliere Carminati equivale ad affidarsi ad una consulenza capace e mirata al raggiungimento di tutti gli obiettivi progettuali. Scegliere una finestra Skyline significa concedersi un bene di pregio progettato secondo le più innovative tecniche costruttive.

3. Spazi flessibili e multifunzionali

Non sempre le nostre case sono dotate di locali che si prestano a più funzioni e, a meno di particolari esigenze previste in fase di progetto, non sono state concepite per il lavoro da casa. Siamo ancora legati alle “stanze monotematiche”, nelle quali l’attività principale definisce tutto ciò che vi si trova. Gli arredi sono statici, l’ergonomia è rigida e il cambiamento è difficile da immaginare.

Adesso che la casa è al centro dell’attenzione ed è – come mai prima d’ora – un porto sicuro, percepiamo la necessità di ritagliarci degli spazi personali, che siano solo nostri, flessibili, progettati con tutto ciò che ci serve per il cosiddetto smart working o per attività più rilassanti. Lo spazio della finestra, spesso trascurato e lasciato vuoto per il semplice passaggio, diventa il punto focale attorno al quale organizzare la nostra nuova postazione. L’illuminazione naturale è fondamentale e salutare; l’esterno è lì che ci aspetta, ma acusticamente isolato per permetterci di concentrarci; il serramento si fa arredo, minimal e scenografico.

Villa Firenze, vista del patio interno con alzanti scorrevoli Skyline Sliding

> In Villa Firenze il patio posto al centro della zona giorno svolge più di una funzione: dona luce e aria all’ambiente, è un piacevole diversivo che divide la cucina dal soggiorno e all’occasione diventa un “luogo nuovo”, visibile e al contempo separato dal resto, nel quale dedicarsi al relax. Gli alzanti scorrevoli Skyline racchiudono il piccolo spazio rendendolo unico e lussuoso.